eclettica

PROGETTI

Circuito del Contemporaneo al MArTA (link al sito)

Riparte dal MArTA – Museo Archeologico Nazionale di Taranto, il CIRCUITO DEL CONTEMPORANEO, attuato per la Regione Puglia dal Teatro Pubblico Pugliese con la direzione artistica della storica dell’arte Giusy Caroppo, progetto strategico che si pone l’obiettivo operativo di costituire stabilmente in Puglia una rete policentrica d’eccellenza per la produzione e fruizione di arte contemporanea (arti visive, performative, identitarie).

Z.I.P. Zone

L’intento è fare del luogo una “cerniera” con lo spazio urbano, i cittadini e gli stakeholder: le Distillerie Culturali, con le organizzazioni che le animano e le altre realtà che verranno ad interfacciarsi nell’ambito del progetto, incarnano quel concetto di formato libero di compressione dei dati digitali e, per traslato, la multidisciplinarietà “concentrata” in un unico sito, coniugandosi all’dea sfaccettata di “ri-generazione”, tra riuso del contenitore urbano e cooperazione collaborativa e intergenerazionale del territorio.

Circuito del Contemporaneo (link al sito)

La Regione Puglia, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e la direzione artistica della storica dell’arte Giusy Caroppo, si pone l’obiettivo di costituire stabilmente una rete d’eccellenza per la produzione e fruizione di arte contemporanea. Per Barletta, si tratta di proseguire la vocazione a farne un ideale “luogo del contemporaneo”, iniziata nel 2009 con On the ground Underground per Intrameonia Extra Art

Start 18

Questo evento speciale unisce la comunità globale degli amanti e artefici di scultura, contemporaneamente in più luoghi dell'ambito internazionale. I differenti format includono mostre, tavole rotonde, conferenze, workshop, incontri con artisti, installazioni e visite guidate che ruotano attorno al tema "Scultura e architettura".

Invinoveritars

Nasce da una grande passione, anzi da due, il progetto "inVINOveritARS wander&taste", a cura di ILARIA OLIVA: quella per l'arte contemporanea, che è alla base della nostra formazione, e quella per il vino, di un gruppo di lavoro che si è costituito attorno all'idea progettuale, tutti professionisti del settore (curatori, artisti, docenti, esperti di didattica, etc). C’è una terza grande passione, che lega questi due elementi al nostro progetto, ed è quella per il paesaggio culturale.

Casa Futura Pietra #2 (link al sito)

Si è tenuto negli Ipogei Capparelli, territorio tutelato dal Parco Nazionale del Gargano, nei pressi della Basilica di Santa Maria Maggiore, lì dove il landmark è già segnato dal fortunato incontro tra archeologia e arte contemporanea. Nei siti all'aperto e al coperto del PARCO ARCHEOLOGICO DI SIPONTO NELLA PUGLIA SETTENTRIONALE denominata DAUNIA, negli Ipogei Capparelli e nei pressi della Basilica di Santa Maria Maggiore, sono intervenuti con progetti site specific.

Intramoenia Extra Art ha compiuto 10 anni (video su YouTube)

Con la partecipazione della curatrice Giusy Caroppo, nel Teatro Margherita di Bari, mercoledì 2 dicembre 2015, si è svolta, tra ricordi, confronti, aneddoti, immagini, suoni e performance, la celebrazione del “modello di museo temporaneo diffuso” che, partito dalla Puglia, ha conquistato l’Europa.

Casa Futura Pietra - 2015

E' un progetto costellato di appuntamenti performativi, espositivi e di approfondimento che nasce dall’incontro tra Giusy Caroppo, curatore generale di INTRAMOENIA EXTRA ART, e Tommaso Martimucci, architetto antropologo. Guarda alla pietra e al processo di antropizzazione del territorio, scegliendo come luogo d’elezione la Puglia, indagando il rapporto “scultoreo” tra l’uomo e il territorio, creando una connessione tra passato, presente e futuro.

Holy Adriatic - 2014 (Comunicato stampa)

Intramoenia Extra Art torna con un progetto speciale per Bari di Paolo Consorti, tappa del ciclo intitolata "Rebellio Patroni" in cui la storia dei santi è proiettata nel quotidiano ed il loro operato e la loro iconografia vengono riletti attraverso un arte fuori dagli schemi.

Watershed - 2012

Approda in Europa, collocandosi al primo posto nella graduatoria del programma Cultura 2012 dell’UE.

Zona Franca Creativity

Finalizzato alla realizzazione di installazioni di artecontemporanea in spazi pubblici e privati, ubicati nelle aree oggetto del programma proposto.

Pino Pascali, ritorno a Venezia (scheda progetto)

Mostra-evento che rende omaggio a Pino Pascali, premio per la scultura nella biennale del 1968.

Miraggi - 2010 (link al sito)

Il progetto che porta l’arte contemporanea nei castelli e palazzi storici di Puglia, prosegue il suo Grand tour e giunge in TERRA DI BRINDISI e TARANTO per la sua quinta edizione.

On the ground, underground - 2009 (link al sito)

Il Gran tour in Terra di Puglia ha toccato il Castello Svevo Aragonese di Barletta.

Senzachiaroscuri - 2009

Uno strumento insolito per diffondere la conoscenza di una legge sulla Trasparenza, promulgata dall’assessorato omonimo, le sculture concettuali in vetro di Ada Costa, matura artista pugliese.

Il terzo paradiso mama/Free-style music- 2009

INTRAMOENIA EXTRART approda in Terra di Bari nel Castello Svevo di Bari, in un'edizione creata ad hoc per l'opera di MICHELANGELO PISTOLETTO e MAMA scultura sonora di GIANNA NANNINI.

Fulminarsi toccando le stelle - 2008

E' una frase della poetessa Maria Luisa Spaziani, acquisita per raccontare il viaggio metafisico dell’uomo, al limite del piacere e del dolore, raccontato dalla retrospettiva della digital art di Alessandro Palmigiani.

La forza dei legami deboli - 2008 (link al sito)

La forza dei legami deboli si propone di attivare legami (deboli), non incrementati dal sistema, sperimentando un’ipotesi di lavoro rivolta all’osservazione delle pratiche artistiche più attuali del centro sud d’Italia. Intendendo per “legami” dei veicoli, delle tensioni su cui si muovono relazioni, connessioni, reciprocità, processi, il discorso sui “centri minori” si è dilatato fino a comprendere la possibilità di attivare una serie di relazioni tese ad individuare alternativamente la forza e la debolezza dei legami stessi valorizzandone l’unicità.

Labile corrosione metallica - 2008 (scheda progetto)

Uraken, artista novus, post-futurista e sciamano, firmatario di un personale "Manifesto dell'arte digitale", fa convivere l'io e la verità sensoriale in una dimensione altra materializzata in volumetrie organiche, digiltalizzate e fredde; un mondo borderline, in bilico tra fantascienza e reale solido, anti-naturalistico e marginale urbano, tra arte per l'arte e intento democratico dell'arte. In questo inedito e complesso progetto espositivo, congiunge in modo squisitamente nuovo tradizione e contemporaneo, accostando sperimentazioni calcografiche, creazione digitale e tecno-music.

Videoverture ad otto - 2007 (scheda progetto)

Di Carlo Michele Schirinzi il videodocumento realizzitato in occasione della prima edizione della rassegna di arte contemporanea Intramoenia Extra Art - Castelli di Puglia, è stato selezionato - tra i 1.763 film iscritti - per partecipare alla 15ª Edizione di ARCIPELAGO - Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini, nella sezione Extra large.

Tangenze emozionali- 2007

Il Punto Einaudi di Barletta ha inaugurato una stagione di eventi d'arte, musica, poesia ed iniziative sociali ospitando la pittura d'impianto classico di Irene Petrafesa.

Il gran tour della meraviglia - 2007

La terza edizione di INTRAMOENIA/EXTRA ART nei Castelli del Salento di LECCE e ACAYA ed il Palazzo del Principe con il Borgo Terra di MURO LECCESE .

In transitu - 2007 (scheda progetto)

Virginia Ryan, federe di cotone e lino ricamate a mano con parole che interpretano concetti universali.

Castelli della Daunia - 2006

Intramoenia Extra Art - Castelli della Daunia interessa un itinerario che, raccontando la storia passata, rivela anche l’identità attuale di questi luoghi attraverso interventi di artisti internazionali.

Intramoenia Extrart a Castel del Monte - 200

Questo costituisce il primo appuntamento di un progetto finalizzato alla valorizzazione dei castelli di Puglia.

Fronte del porto - 2005

E' un progetto inedito d'arte e cultura della memoria nato nell'ambito della manifestazione SCARTI: intende sensibilizzare l'opinione pubblica riguardo la necessità di riqualificazione dell'ultimo suggestivo trabucco ancorato al braccio di levante di Barletta. Oggetto di interesse sono le installazioni progettate dall'artista Francesco Carone.

NO CODE - 2005

Sono installazioni sospese Code e No-code di Alfio Cangiani: una cornice modanata trompe-l'oeil e un pannello-specchiera, in lamiera zincata con un intaglio al laser, entrambe seguono il positivo e negativo del contorno e delle volute di una cornice barocca: in basso, un codice a barre e la dicitura NO CODE.

FONOPOLI INCONTRA FONOPOLI - 2005

Un happening di tutte le arti promosse dall'associazione culturale presieduta da Renato Zero e coordinata da Maria Pia Fiacchini.

L'ART WALL DI PORTA MARINA - 2005

L'Arte del gusto si fa gusto dell'Arte.

INCIPT - 2004

INCIPIT è la mostra d'esordio di uno spazio aperto delle idee e dell'arte: linguaggi e proposte innovative, colte e trasgressive, patinate ed inquietanti, enigmatiche e divertenti, nelle opere di 21 artisti pronti a dire loro l'ultima parola.

CONFINI - 2004

Nel lavoro fortemente contestualizzato di PIETRO CAPOGROSSO, MOATAZ NASR e VICTORIA VESNA, l'appartenenza ad una cultura autoctona - mediterranea, mediorientale, balcanica convive con la naturale ricerca di comunicazione offerta dai linguaggi universali della pittura, della video-installazione e dell'arte interattiva. Nella volontà di valicare ogni limite di confine.

DELIRIO - 2003

L'io astrattista accantona il reale scegliendo il visionarismo di segni, colori e musica.